Buffon torna in Birmania al 43

Quando Gianluigi Buffon ha fatto il suo debutto professionale per la Birmania nel novembre 1995, la maggior parte dei suoi nuovi compagni di squadra non erano nemmeno nati. Se voglio verificare questo fatto su Internet, non posso cercarlo su Google: devo usare un motore di ricerca come Web Crawler (È ancora in giro, Se vuoi andare alla vecchia scuola) Browser simile a un mosaico Spero che qualcuno abbia caricato i compleanni dei giocatori da qualche parte sul World Wide Web, francamente le squadre di calcio non hanno siti web. (Il loro primo formato tecnico sono stati i DVD della stagione.)

Cinque anni e mezzo dopo, dopo aver esordito in Italia e essersi affermato come uno dei migliori portieri al mondo, nel 2001 emigrò alla Juventus per 54,5 milioni di dollari. Questo non è solo un record mondiale per un portiere; Questo è un record che rimarrà per 17 anni fino a quando Alison (.562.5m) e Keba Arisapalaka (m80m) si recheranno rispettivamente a Liverpool e Chelsea.

Due decenni dopo – e 11 scudetti, cinque trofei nazionali e un Mondiale – Buffon è tornato al punto di partenza. Se è così, non sorprende che la Birmania abbia scelto l’hashtag #SupermanReturns per seguire la pista dei supereroi. Nel suo video di “benvenuto”.

“È una sensazione incredibile”, ha detto a ESPN. “L’idea che un atleta possa tornare allo stesso ruolo dopo 20 anni, come prima… wow… non so quanti atleti di qualsiasi sport abbiano avuto quel privilegio. Questa è una cosa che volevo fortemente… “

Buffon ora ha 43 anni. Ha sostenuto Vojcic Szczecin alla Juventus nelle ultime due stagioni, ma è riuscito a iniziare 29 partite in quell’intervallo, un campione sufficiente per sapere se può ancora contribuire in campo. “L’età è un numero” è solo un cliché, ovviamente, anche se guardi Sladen Ibrahimovic (39) e Cristiano Ronaldo (36), ti chiedi se qualcosa di tutto ciò non sia vero. Certo, i portieri hanno più vita, ma Buffon l’ha superata.

READ  Euro 2020: "Per disperazione, l'Italia ha dato gioia a una nazione"

C’è la fame, così come la forma fisica. Ti chiedi per quanto tempo continuerà.

– Buffon torna in Birmania dopo 20 anni
– Stream giornaliero ESPN FC su ESPN + (solo Stati Uniti)
– Niente ESPN? Ottieni l’accesso istantaeo

“Credo [Cristiano’s] Ho smesso per primo, “ride”. Inoltre, ho un’idea in mente di quando potrebbe essere quel momento… ma ho il diritto di anticipare quel giorno o posticiparlo! “

Buffon è stato interrogato sulla sua longevità per molti anni, fornendo le risposte stock che ci si potrebbe aspettare. Professionalità, cura del proprio corpo, fortuna nell’evitare lesioni gravi, entusiasmo, buoni geni, desiderio: tutte queste cose possono essere vere per gli atleti d’élite che sono in giro da anni. Ma Buffon va oltre, citando esempi di come puoi effettivamente usarlo per migliorare l’età.

“Onestamente, ci sono molte funzionalità che puoi migliorare con il passare del tempo”, afferma. “Ho imparato questa lezione quando avevo 36 o 37 anni. Se fai sul serio, stai facendo le cose nel modo giusto, sto iniziando a rendermi conto che sei dell’umore giusto e non smetterai mai di imparare e migliorando te stesso.

“Rispetto a quello che sono ora, ho fatto progressi in molte aree, dove sono onesto prima di essere debole. Non penso di essere peggio di prima”.

Tutti sanno cosa ci fa l’età. Ad un certo punto perdi massa muscolare, forza e agilità, e il tuo tempo di recupero aumenta: tutte queste cose si uniscono. Ma questa è solo una parte dell’essere un portiere. Buffon si riferisce all’esperienza, alla forza mentale e alla capacità di leggere una partita, tutte cose che hanno un senso. Ma ce ne sono altri.

READ  Il PIP italiano entra nella prossima fase di sviluppo con un nuovo investitore

“Ti darò un chiaro esempio”, dice. “Ho sempre un buon piede destro quando sorpasso. [Buffon was a midfielder until he was 14 years old.] Il gioco si è evoluto negli ultimi 25 anni e ai portieri viene chiesto di fare di più con i piedi che mai. Stavo bene perché ero così sicuro della mia mano destra. La mia sinistra è destra, ma la uso solo per liberare la palla o per effettuare un passaggio corto, non attraversarla a lungo o con precisione. “

“Ma ho iniziato a farlo a metà degli anni ’30 e sono migliorato molto”, aggiunge. “Non avrei mai pensato di arrivare dove il mio calcio è quasi uguale a entrambe le gambe, ma dove sono. Ancora e ancora, con un allenamento intenso e memoria muscolare, con la giusta mentalità, credo davvero che nulla sia possibile per un uomo. “

Torna a Farmacia. Quando se ne andò nel 2001, provenivano da un’epoca d’oro: nove primi cinque posti consecutivi, due vittorie in Coppa Italia, Coppa Uefa e Coppa delle Coppe. Sono stati benedetti con superstar da Lillian Duram a Gianfranco Sola, da Hernan Crespo a Fabio Cannavaro, da Claudio Dufferle a Dino Aspirilla. Dopo 15 o più anni, il club fallisce, i due proprietari rischiano la reclusione in casi separati e si riformano in squadre farmaceutiche.

Un anno fa, sono stati acquistati dall’uomo d’affari dell’Iowa Kyle Cross, e dopo l’espulsione, Buffon lancerà la Serie B.

“Ero entusiasta di stare con loro per tutta la scorsa stagione, soprattutto sono un fan del settore farmaceutico. Sono rimasto con loro per 10 anni quando avevo 13 anni”, dice Buffon. “La Birmania ha iniziato la mia vita, mi hanno aiutato con quello che volevo fare, e ora tocca a me aiutarli a crescere di nuovo. Sembrano come erano prima e meritano di essere come sono. Ho scelto”.

READ  L'ONU chiede la morte del diplomatico in Congo L'Italia indaga ufficiale | Italia

Secondo lui, l’unica cosa diversa è che la scalata di nuovo inizia in Serie B piuttosto che vicino al fondo della Serie A. Ma sa dove vuole portarli.

“A volte sei fortunato, è molto fortunato che questo club sia stato acquisito da qualcuno come Cross”, dice Buffon. Poi, inaspettatamente, tira fuori una figura. “E’ ambizioso, ha tutte le ragioni. Quando parli della Birmania, parli del quarto club italiano più titolato in Europa in termini di trofei. Nel complesso siamo 16. Dobbiamo rispettare, dobbiamo rispettare quella storia. .”

Anche quando lo chiama, non c’è una data di “uso” sulla manica. Alcuni atleti, in qualsiasi sport, sono di mentalità aperta come Buffon. Alcuni anni fa, ha descritto le sue lotte con la depressione nei suoi primi vent’anni, “Non puoi essere felice se hai i soldi e il successo” e hanno scosso la sua fiducia nel modo in cui ha sviluppato gli strumenti per affrontare i suoi problemi di salute mentale.

In un mondo di gioco per lo più fantasioso e pieno di testosterone, è una voce rinfrescante e ricorda che anche questo Superman aveva la sua criptonite, una sfida che ha accettato, affrontato e vinto.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Theteller.it