Denak pianifica un nuovo approccio dopo il suo ritiro dall’Italia

Lunedi | 07 giugno 2021

Dopo essersi ritirato dal comando per la seconda volta in una serie di rally in Italia lo scorso fine settimana, O’Donoghue seguirà una strategia diversa per il resto della stagione del FIA World Rally Championship.

Il capitano del campionato estone Sebastian Ogier è sotto di 57 punti con sette in 12 round. Ha perso un comodo vantaggio quando il Rally Italia ha colpito una roccia in Sardegna sabato e ha strappato la ruota posteriore destra della sua Hyundai i20.

Dopo una simile delusione il mese scorso, la sospensione in frantumi lo ha costretto a vincere il Vodafone Rally de Portugal.

“Non c’è più niente da vedere”, ha detto. “Non c’è niente che ti cambi, quindi ci piace molto, in base alla gara e facciamo del nostro meglio ovunque andiamo. Penso che entro la fine dell’anno vedremo se sarà abbastanza”.

Dopo la delusione italiana, Denak ha rifiutato di prendersi la colpa, che era 28 punti dietro a Theory Newville, che era terza nella classifica a punti.


Video: Rally Italia Sardegna – Oggi ritiro


Ha parlato di unità di squadra e passo I20 dopo che lui e il compagno di squadra Danny Sordo hanno dominato la giornata di apertura in Sardegna, vincendo tutte e otto le prove di velocità.

“È bello sentire che abbiamo velocità, possiamo controllare i posti”, ha detto Denak. “La squadra mi ha aiutato molto. Sono molto indietro per aiutarmi ad abituarmi alla macchina. Adesso quest’anno abbiamo fatto qualche passo. Sento che la macchina è veloce e ha bisogno di un po’ più di affidabilità”.


READ  Il Movimento 5 Stelle italiano sull'orlo del collasso

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Theteller.it