Il primo ministro di Haiti nega le domande sulla sua connessione con la morte del presidente

Il primo ministro haitiano Ariel Henri

Il primo ministro haitiano Ariel Henri ha respinto i sospetti sollevati contro di lui sull’assassinio del presidente Jovenel Moise, definendolo un “polverone” guidato da “interessi politici”.

In una dichiarazione pubblicata sui social media, il primo ministro ha criticato “il rumore orchestrato a livello nazionale e internazionale attorno alle conversazioni telefoniche avvenute la notte dell’omicidio del presidente”.

Moyes è stato ucciso il 7 luglio nella sua casa di Port-au-Prince, e mentre decine di persone sono state arrestate, l’identità di coloro che hanno ordinato l’attacco rimane un mistero.

Martedì, il commissario del governo di Port-au-Prince equivalente al procuratore federale ha chiesto al giudice incaricato del caso di incriminare Henry per due telefonate fatte a uno dei principali sospettati, il funzionario governativo Joseph-Félix Badiou, poche ore dopo l’incidente. attacchi.

Il telefono di Badiou sarebbe stato rintracciato nella zona vicino alla casa di Moyes quando Badiou ha chiamato Henry due volte nelle prime ore del 7 luglio, dopo l’omicidio del presidente.

Henry ha licenziato il procuratore generale poche ore dopo aver presentato la domanda.

Mercoledì ha anche licenziato il ministro della Giustizia.

Ma giovedì Henry si è scrollato di dosso le accuse contro di lui, dicendo che era “difficile oggi nominare” tutti coloro che lo avevano contattato o di cosa avevano discusso.

Henry, che è stato nominato da Moyes due giorni prima dell’assassinio del presidente, ha aggiunto che “le conversazioni con individui contro i quali vengono mosse le accuse non possono in alcun modo incriminare nessuno”. Ha detto che “gli interessi politici” non consentono ad altri di “fare gravi insinuazioni senza fondamento”.

READ  Miglior Berserk Action Figure: le migliori scelte per ogni budget

Quarantaquattro persone, tra cui 18 colombiani e due haitiani americani, sono già state arrestate nell’ambito delle indagini sull’omicidio di Moyes.

Nessuno della sua squadra di sicurezza è rimasto ferito nell’attacco.

(AFP)

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Theteller.it