Permessi: Modifiche – quali giorni vengono aggiunti all’obbligatorio quando cadono





© Shutterstock
feste pubbliche

cambiamenti nel vacanze Presenta la nuova legge sul un lavoro.

Ora, nel nuovo Codice del Lavoro, i giorni di ferie obbligatorie per tutte le aziende sono stati definiti nel dettaglio e così formulati:

a) Il primo gennaio.

b) 6 gennaio (Epifania).

c) 25 marzo.

d) Pasqua.

E) il primo maggio.

f) 15 agosto (Assunzione della Madonna).

g) 28 ottobre.

h) Il venticinque dicembre (Natale).

i) 26 dicembre (il secondo giorno di Natale).

Festività 2022:





© argies.gr
vacanza 22

Cosa vale per le vacanze in Grecia

Va notato che alcune festività in Grecia sono obbligatorie per legge e altre sono designate festività. Le ferie obbligatorie per i dipendenti sono generalmente vietate, con alcune eccezioni. Le festività doganali non sono considerate festività eccezionali (salvo disposizioni di legge, decreto speciale, contratto collettivo, ecc.), pertanto non è generalmente vietato l’esercizio delle imprese e l’assunzione di dipendenti. Alcuni dei congedi sopra menzionati sono classificati come congedo volontario, il quale, in via eccezionale e per legge, l’operatività dell’impresa dipende dal giudizio (volontà) del datore di lavoro.

Fino ad oggi, le festività di Capodanno e dell’Epifania erano tenute come consuetudine e aggiunte all’elenco obbligatorio.

Le altre sono consuete il Lunedì Santo, il Venerdì Santo, lo Spirito Santo, il 28 ottobre, le feste rionali del patrono della città e il giorno della liberazione della città o dell’isola.

Il Venerdì Santo è vietato aprire negozi prima delle 12:00 e dopo le 19:00. I negozi di solito aprono alle 12:00 e chiudono alle 19:00 (aprono tutto il pomeriggio e le prime due ore del pomeriggio)

La Festa dello Spirito Santo è stata definita come festa ufficiale dello Stato, mentre le imprese e gli esercizi privati ​​quando è dichiarata festività per legge, per contrattazione collettiva, per consuetudini commerciali e consuetudini.

READ  La nuova funzione FaceTime su iOS 15 risolve un problema molto fastidioso

In particolare per quanto riguarda il 1° maggio e il 28 ottobre, l’assunzione dei dipendenti è esclusivamente a discrezione del datore di lavoro (Legge 3755/1957). Tuttavia, in base all’art. 1 dell’AN 380/68 e con delibera del Ministro del Lavoro competente, il 1° maggio di ogni anno è stato convertito in giorno di “ferie d’obbligo” fino alla Legge 4468 (GU 61/tA/28.04.2017) dove è stato designato come giorno festivo obbligatorio e trasferito in un altro giorno lavorativo, se cade di domenica, settimana santa o pasqua.

Ciò significa che è vietata l’attività delle imprese, ad eccezione di quelle che operano legalmente la domenica e nei giorni festivi, come ad esempio. Ristoranti. È possibile specificare altre festività o modificare la data, fino a cinque giorni all’anno, con decisione del Ministero del Lavoro.

I giorni festivi sono tutti giorni festivi obbligatori e consueti, oltre ai seguenti:

Sabato Santo: La Resurrezione di Cristo, che si celebra un giorno prima di Pasqua ed è una celebrazione mobile.

– Dallo Spirito Santo che si celebra il primo lunedì di giugno, 48 giorni dopo la Pasqua, ed è una festa itinerante.

In genere non ci sono transazioni in questi giorni.

Inoltre, con la Legge 1157/1981, viene fissata la metà della giornata, poiché in questi giorni il lavoro viene interrotto alle ore 13.00. Lavorare per cinque giorni o mezzogiorno. Per lavorare sono cinque giorni.

Ma a causa delle diverse ore mattutine negli enti statali e locali, la pratica abituale è quella di interrompere il lavoro di un dipendente due ore prima della fine del turno. Le mezze giornate sono il 24 dicembre la vigilia di Natale e il 31 dicembre la vigilia di Capodanno.

READ  Miglior Sensore Allarme Esterno: le migliori scelte per ogni budget

Forze armate

In particolare si celebrano i santi patroni per le forze armate, sia per i militari che per i civili. Se uno dei suddetti giorni coincide con una domenica, il giorno precedente (sabato) è considerato festivo.

– 23 aprile, giorno di San Giorgio (23 aprile che di solito è la festa, o Pasqua) per i militari.

8 novembre, Festa del Generale di Brigata (Arcangelo Michele) dello Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare.

– 4 dicembre Festa di Santa Barbara per i membri dell’esercito che prestano servizio nell’artiglieria.

6 dicembre, Giornata di Agios Nikolaos per il personale della Marina Militare, del Ministero della Marina e della Guardia Costiera.

Inoltre, la Giornata delle Forze Armate si celebra il 21 novembre di ogni anno, festa dell’Assunzione della Beata Vergine Maria, su iniziativa dello Stato greco per commemorare e onorare il contributo delle Forze Armate greche alla nazione, sia in tempo di guerra e in pace. Questa doppia celebrazione è iniziata dopo la restaurazione della Repubblica in Grecia nel 1974.

istruzione pubblica e privata

Per le scuole dell’istruzione primaria e secondaria e dell’istruzione superiore, si applicano i seguenti giorni di ferie e festività:

a) vacanze

Natale: dal 24 dicembre al 7 gennaio (dalla vigilia di Natale fino a San Giovanni)

– Carnevale: dal Giovedì Tirofago fino al giorno successivo al Lunedì (universitario)

– Pasqua: (dal lunedì santo alla domenica di San Tommaso)

Estate: dal 1 luglio al 31 agosto (scuole aperte il 1 settembre per i riesami e il 10 settembre per le lezioni di capodanno)

b) vacanze

25 marzo: anniversario della rivoluzione del 1821 contro il giogo turco

28 ottobre: ​​Anniversario di “OXI” nel fascismo italiano

– Shroff lunedì

READ  Miglior Tavolo Da Giardino In Legno: le migliori scelte per ogni budget

– 1 ° maggio

– Ogni sabato e domenica

– Dallo Spirito Santo

– Nel giorno del patrono della scuola o dell’università

– Il giorno della festa nazionale locale della città o del villaggio.

Una vacanza esclusiva nel campo dell’istruzione è il 17 novembre, anniversario della rivolta del Politecnico. e licei, mentre le celebrazioni si svolgono nelle scuole.

Eventi festivi nell’istruzione primaria e secondaria:

a) Il 27 ottobre per celebrare l’anniversario della Festa Nazionale il 28 ottobre, giorno in cui si onora la bandiera greca. Nel caso in cui il 28 ottobre sia domenica o lunedì, gli eventi si svolgeranno venerdì scorso,

b) il 24 marzo in occasione dell’anniversario della festa nazionale del 25 marzo. Nel caso in cui il 25 marzo sia domenica o lunedì, allora gli eventi si svolgeranno venerdì scorso,

c) Il 17 novembre, in occasione dell’anniversario del Politecnico e della lotta alla dittatura e alla resistenza nazionale. Quando il 17 novembre è un sabato o una domenica, i festeggiamenti si svolgono lo scorso venerdì.

d) Il 30 gennaio “tre capi gerarchici” in cui sono programmate attività scolastiche con attività religiose ed educative.[9] Al contrario, e solo nel 2018 e nel 2019 il giorno è stato festivo.

Anche i corsi non sono tenuti nei giorni di inizio e fine anno scolastico, pur non essendo giorni di ferie (PD 79/2017).

seguilo News247.gr su Google News E sii il primo a sapere tutto newsletter

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Theteller.it