Vincitori Euro 2020: Incontra l’Italia | UEFA EURO 2020

L’Italia ha impressionato con la sua solidarietà e il suo spirito combattivo nel suo cammino verso la gloria di UEFA Euro 2020, ma che dire dei giocatori che amano stare fuori dal campo? Conoscili un po’ meglio.

L’Italia vince Euro 2020


Gianluigi Donarumma, portiere

Donarumma:

Donarumma: “Questo è un sogno incredibile”

Alcuni calciatori lo prendono sempre per primi. All’età di 16 anni, l’A.C. ha vinto contro il Real Madrid. Solo pochi in più esordiscono con il Milan, poi parano un rigore a Tony Cruz. Eppure questo è esattamente ciò che ha fatto Donarumma nell’estate del 2015. Ha poi collezionato 215 presenze in Serie A, vincendo 33 presenze con l’Italia ed essendo stato dichiarato campione del torneo nella loro campagna vincente a UEFA Euro 2020.

Giovanni de Lorenzo, terzino destro

Da giovane de Lorenzo ha giocato come attaccante, molestando le squadre nella sua stessa Toscana e guadagnandosi il soprannome di “Bodycol” dopo l’ex gol della Borentina Gabriel Bautista. Tuttavia, ha esordito in Serie A solo con l’Emboli all’età di 24 anni. Nel 2020 ha chiamato la sua prima figlia Azurra un’opzione per il colore che ha prevalso nella sua vita: il blu. “Emboli, Napoli e Italia, questo è un colore con cui ho sempre avuto buoni rapporti”.

Leonardo Bonucci, difensore centrale

Bonucci è l’undicesimo giocatore a rappresentare i giganti italiani Juventus, Inter e Milan e fa parte di un gruppo selezionato di artisti del calibro di Christian Vieri, Andrea Birlo e Sladen Ibrahimovic. Non solo, ma la sua alleanza con Giorgio Cielini è molto temuta dagli attaccanti di tutto il mondo. “Penso di conoscere Ponucci meglio di mia moglie”, ha detto una volta Sielini. Il gol in finale ha solo aggiunto alla sua leggenda.

Giorgio Cielini, difensore centrale

Nominata “King Kong” per le sue celebrazioni al traguardo da batticuore, Sielini ha il cervello per eguagliare Fran: nel 2017 ha conseguito un master in economia aziendale presso l’Università di Management ed Economia dell’Università di Torino. Quando Jose Mourinho ha detto che poteva insegnare arti marziali ad Harvard, il 36enne ha risposto che sarebbe stato più interessato a studiare lì “per un master in economia”. In questo Euro, ha difeso in particolare contro Romalu Lukaku del Belgio, oltre a Gum Lot.

Emerson, terzino sinistro

Il primo sport di Emerson è stato il nuoto e ha giocato a futsal fino all’età di 14 anni. La prima scelta dell’Italia è stata mancina fino a quando non hanno lottato per il tempo per giocare al Chelsea, e doveva essere notato come Leonardo Spinosola ha vinto riconoscimenti per la sua posizione nei quarti. Finale. Tuttavia, il 26enne si è detto disposto a sostituire il compagno di squadra. Era un interprete entusiasta in semifinale contro la Spagna, colpendo la traversa.

Nicole Barrella, centrocampista

Il 17enne è diventato il capitano più giovane nella storia del Parella Cagliari il 20 dicembre 2017, quando aveva 20 anni, dieci mesi e nove giorni con indosso l’armatura. Sebbene il padre di tre figlie abbia solo 24 anni, Parella è un grande fan dell’NBA. La sua prima maglia da basket è stata un Alan Iverson. “Vedere un giocatore con lui [relatively small] Dominare i Giants è stato un’ispirazione per me “, ha detto il centrocampista. Il suo slom ha sicuramente ricordato l’ex stella NBA attraverso la grande difesa belga per segnare il primo gol dell’Italia nelle ultime otto partite.

Jorginho, centrocampista

L'eroe del rigore Jorginho nella vittoria in semifinale dell'Italia

L’eroe del rigore Jorginho nella vittoria in semifinale dell’Italia

Cervello del centrocampo italiano, Jorkinho deve la maggior parte del suo talento a sua madre. “Gioca a calcio, quindi ho imparato molto da lei”, ha ricordato della sua infanzia in Brasile. “Mi porterà in spiaggia con un pallone. Farò lavori tecnici sulla sabbia tutto il pomeriggio”. Quando si trasferì in Italia all’età di 15 anni per iscriversi all’Accademia di Verona, visse in un monastero per 18 mesi, guadagnando 20 dollari a settimana. Le sue prestazioni in questo torneo hanno sottolineato le sue credenziali come uno dei migliori registi profondi del gioco, rendendolo la decima persona a vincere un Euro e una UEFA Champions League nello stesso anno.

Marco Verratti, centrocampista

Unico giocatore fuori squadra in carriera in Serie A, Verdi inizialmente temeva di perdere il secondo euro consecutivo per infortunio. Tuttavia, Roberto Mancini ha aspettato pazientemente che l’energico centrocampista del Parigi si ricongiungesse a Manuel Locadelli nonostante avesse brillato al suo posto. Le scene di Verratti contro Belgio e Spagna spiegano perché.

Federico Cisa, attaccante

Figlio dell’ex attaccante dell’Italia Enrico Cisa, Federico ha iniziato a Pierrentina, in competizione per un posto con Christian Dello, che in precedenza sapeva solo giocare ai videogiochi. “Lo porterò sempre nella mia squadra, è stato molto veloce”, ha detto Sisa dell’ex attacco del Barcellona. Dopo i gol di Sisa contro Austria e Spagna a Euro 2020, è lecito ritenere che i giocatori italiani ora stiano facendo lo stesso con lui.

Zero Immobile, avanti

Immobile è arrivato alla Juventus nel 2008, ma la sua abilità da gol è davvero fiorita fino a quando ha giocato sotto Zedenak Ziemann al Pescara nel 2011/12: ha segnato 28 gol in Serie B con una squadra composta da Veriti e Lorenzo Inzain. Il vincitore della Scarpa d’Oro degli Europei 2019/20 – un appassionato pescatore – ha segnato contro Turchia e Svizzera, ma è rimasto in silenzio nella fase a eliminazione diretta.

Lorenzo Insine, avanti

Competenze del giorno: Lorenzo Inzine (Italia)

Competenze del giorno: Lorenzo Inzine (Italia)

Il Napoli ha stuzzicato l’attaccante immobile dei suoi compagni, soprattutto con l’umorismo e le prese in giro costanti in tutte le competizioni. “Non posso più camminare tranquillamente da nessuna parte”, ha detto Immobile del suo compagno d’attacco. “È piccolo, può nascondersi ovunque. Siamo tornati dal pranzo. Quando sono entrato nella stanza con Verratti, era nell’armadio e mi è saltato addosso”. Tutti sono stati perdonati dopo il suo bellissimo gol contro il Belgio.

Note preziose

Spinasola sul terzino sinistro è stato uno dei giocatori scandalosi del torneo ed è stato selezionato due volte come “Star of the Match” prima di subire un grave infortunio contro il Belgio. Locatelle ha segnato due ottimi gol contro la Svizzera nella fase a gironi, mentre Matteo Pesina, detto lo “Studente Giocatore di Calcio”, è stato richiamato in squadra non solo per l’infortunio di Stefano Sensei, ma ha segnato anche contro Galles e Austria.

READ  Il mercato italiano delle gift card dovrebbe raggiungere i 26 18,26 miliardi

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Theteller.it